Funzionalità e Criticità della Piattaforma Rousseau: le funzioni Voto & Lex Iscritti

Dopo aver effettuato il login sul sito della piattaforma Rousseau (https://rousseau.movimento5stelle.it/main.php) possiamo scorgere le varie funzioni del «Sistema Operativo del M5S» indicate con colori differenti.

La prima è la funzione Voto. Grazie a questa funzione gli iscritti del M5S possono esprimersi su:

  • iniziative parlamentari non ancora previste dal Programma del M5S (ad esempio la Legge elettorale);
  • scelta delle persone che il M5S deve supportare per incarichi di tipo istituzionale (ad esempio giudici della Corte Costituzionale e Presidente della Repubblica).
  • scelta dei candidati M5S che si presenteranno alle elezioni nazionali, europee e regionali.

La funzione Voto permette la registrazione delle preferenze e uno spazio dove i cittadini possono deliberare su questioni d’interesse comune, fra loro e i governanti, a vari livelli istituzionali.

Se il voto riguarderà delle candidature, su Rousseau, i candidati pubblicano online dei video di presentazione, allegando i loro curriculum e gli obiettivi che vogliono perseguire.

C’è da dire che alcune volte questa funzione utilizza la prospettiva top-down, poiché molti quesiti messi a votazione vengono scelti e posti agli iscritti da una squadra di esperti del M5S. Ad esempio, i quesiti riguardanti il programma elettorale vengono scritti, scelti e selezionati da gruppi di parlamentari, dalle commissioni parlamentari specializzate su vari temi che si confrontano con gruppi di esperti, grazie ai quali vengono trattati gli argomenti che saranno votati dagli iscritti. In questo caso gli iscritti però troveranno quesiti e soluzioni già poste sulla funzione Voto, senza però esser consultati. Altre volte, questa funzione utilizza la prospettiva bottom-up, in quanto vengono messi a votazione delle proposte di legge avanzate dagli iscritti nell’apposita funzione Lex Iscritti. Qui saranno i cittadini a dover deliberare su proposte avanzate dagli iscritti stessi, scegliendo quali tra le proposte avanzate siano le migliori.

La funzione Lex Iscritti, di colore verde, è quella che il sito stesso ribattezza come “la funzione più rivoluzionaria di Rousseau”. Questa funzione permette agli iscritti del Movimento 5 Stelle di presentare delle proposte di legge che, se votate, saranno elaborate dai parlamentari nazionali, i quali si occuperanno di presentarle presso le commissioni di competenza.

Gli iscritti possono partecipare alla stesura della proposta di legge proponendo o segnalando:

  • Integrazioni; modifiche; obiezioni; suggerimenti; vizi di forma.

Riproduzione di schermata della funzione Lex Iscritti della Piattaforma Rousseau. I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons.

Alla chiusura della discussione sulla funzione Lex, il parlamentare che prende in carico la proposta di legge degli iscritti si occuperà di redigerla nella forma adeguata per la presentazione alla commissione di competenza all’interno delle istituzioni e pubblicherà la relazione di fine discussione. Dalla prima votazione del 5 luglio 2016 all’ultima del 28 giugno 2017 sono state presentate dagli iscritti del MoVimento 5 Stelle 1019 proposte di legge, per un totale di 10 votazioni. In ogni votazione, ogni iscritto ha l’opportunità di dare 5 preferenze. Dopo ogni votazione, le due proposte più «cliccate» vengono ridefinite dai parlamentari M5S al fine di rendere le proposte più conformi possibili alle leggi italiane e rimandate sul portale Lex pertinente alla comparazione della proposta di legge. Tutti gli iscritti potranno poi partecipare alla stesura della legge proponendo: integrazioni, modifiche, obiezioni, suggerimenti e vizi di forma nel caso si tratti di una legge riguardante il Parlamento Nazionale o quello Europeo.

Cliccando su «Inserisci proposta» potremo scegliere come impostare la nostra proposta di legge: indicando quale Tema si voglia affrontare, utilizzando al massimo 100 caratteri; indicando quale Obiettivo la proposta debba perseguire, utilizzando al massimo 300 caratteri ; aggiungendo una Descrizione, illustrando la proposta di legge utilizzando al massimo 2000 caratteri; l’Ambito della proposta di legge può essere scelto da un menu a tendina che dispone delle seguenti opzioni: affari costituzionali e statutari; ambiente e territorio; attività produttive: agricoltura, industria, commercio, turismo; bilancio, affari monetari e Finanze; difesa; giustizia; infrastruttura, trasporti e lavori pubblici in generale; istruzione e cultura; lavoro privato e pubblico; previdenza sociale e pensioni; sanità; sicurezza; web e digitale; lo Stato della legislazione si deve tener conto dello stato della legislazione italiana in materia, indicando fonti normative che disciplinano l’oggetto della proposta di legge al momento della sua elaborazione; la Competenza, ovvero, a quale istituzione legislativa si intende avanzare la proposta di legge, anche se al momento si può fare solo verso il Parlamento Nazionale; la comparazione, cioè, dando conto, anche attraverso semplici richiami o esempi, delle modalità attraverso le quali l’oggetto della proposta è disciplinato negli altri Paesi; e, infine, l’Esperienza, il proponente o i proponenti indicano la propria esperienza, in termini di titoli, esperienze lavorative, casi concreti affrontati o di qualsiasi altro tipo di esperienza, che sia collegata o rilevante rispetto all’oggetto della proposta.

Leggi anche...

0