Come Internet ha cambiato il modo di fare Politica: alcune tappe significative!

Internet sta cambiando totalmente il modo di fare politica.

La curiosità oggi mi ha spinto a raccogliere una serie di eventi degli anni passati, eventi significativi, che hanno segnato date e tappe molto importanti di questo cambiamento rivoluzionario, ma, allo stesso tempo recentissimo!

 

1999 gli scontri di Seattle per la conferenza dell’Omc, quando 50mila persone si presentarono davanti la sede dell’Omc (l’Organizzazione Mondiale del Commercio), essi si organizzarono online, tramite internet.

2003 Howard Dean fu il primo democratico ad utilizzare Internet per la propria campagna elettorale: presentatosi contro Kerry che poi vinse le primarie perdendo poi le elezioni contro Bush Junior, ma per il governatore del Vermont era già insolito, solo essere tra i candidati principali delle primarie dei democratici, esso fu possibile grazie all’utilizzo della rete e della piattaforma Meetup, che il MoVimento 5 Stelle erediterà in seguito.

2008 Barack Obama, due volte eletto Presidente degli Stati Uniti, intraprese un nuovo modo di condurre campagne elettorali online, un mezzo per non avere grandi contributi solo da lobbies e gruppi di potere. Si concentrò sui piccoli contributi, tanto che più del 30% dei soldi raccolti per la prima campagna elettorale era stato raccolto con donazioni inferiori ai 200 dollari. Si concentrava sul found raising contributi popolari, dalla gente comune non dai PAC (Political action committee, comitati di raccolta fondi per sostenere od ostacolare candidati, referendum od iniziative legislative). Obama mandò, infatti spesso messaggi, durante le sue campagne elettorali, affermando di “volere il potere e il denaro dal popolo, dalla gente”.

2009 il Partito Pirata in Svezia, raccoglie il 7,1% dei voti e un seggio al Parlamento Europeo.

2010 Wikileaks dimostra quanto sia difficile tenere segrete delle informazioni al popolo grazie alla rete.

2011 Occupy Wall Street, dove sempre grazie a Internet migliaia di persone riuscirono ad organizzare una contestazione pacifica per denunciare gli abusi del capitalismo finanziario.

2011 Partito Pirata Tedesco, 8,9% alle elezioni, conquistando diversi lander e diversi seggi.

2011 Indignados: Movimiento 15-M, manifestazioni nate in Spagna in ben 58 città, tutto questo è stato possibile grazie ad Internet.

2011 Primo voto online in Estonia: 141mila persone votano per le elezioni nazionali, il 24% degli aventi diritto di voto. 2005 voto online regionali, fino ad arrivare al livello parlamentare. Ad oggi i votanti online in Estonia sono il 30%.

2012 Primavera Araba: proteste, rivolte e guerre civili nel mondo arabo cominciata alla fine del 2010 e ancora in corso.

 

2013: Movimento 5 Stelle, prima volta alle elezioni nel 2013, più di 8 milioni e mezzo di voti, 108 deputati e 54 senatori eletti e 17 deputati al Parlamento Europeo.

Internet sta cambiando le regole e la democrazia nel Mondo!

Leggi anche...

0